L’illusione del danno differenziale

Il blog dello Studio Legale Bartolini

Home » Blog » Diritto Civile » L’illusione del danno differenziale

Questo post a qualcuno potrà sembrare banale e scontato ma vi possiamo assicurare che ai più non risulterà così. Molti ci chiedono consigli in caso di infortunio sul lavoro e ci affidano la loro pratica risarcitoria. Molto spesso i nostri consulenti si trovano a spiegare che dal calcolo del danno biologico andrà detratto quanto corrisposto dall’Inail , dovendo agire per il c.d. danno differenziale. A tale affermazione facce sbalordite, deluse e persino chi non accetta tale regola sono all’ordine del giorno. Quando un soggetto , ad esempio, è vittima di un infortunio in itinere avrà due tipi di risarcimenti : quello Inail e quello RCA. In questo caso, però, i due risarcimenti non sono indipendenti l’uno dall’altro ma si uniscono a formarne uno solo . Se per esempio Tizio ha avuto una lesione pari al 20 % di postumi ed in base al calcolo RCA dovesse avere diritto ad un risarcimento pari a 100.000 euro ( il calcolo è puramente fantasioso) e stesse percependo, per tale lesione, una rendita da parte dell’Inail, tale rendita andrà sottratta dai 100.000 che Tizio ha diritto ad ottenere. Con apposita domanda l’Inail farà sapere a Tizio a quanto ammonta la rendita complessivamente distinguendo tra danno biologico e danno patrimoniale ( vale a dire il danno dovuto patrimonialmente sul piano lavorativo a seguito della lesione). Facciamo che Tizio come rendita complessiva prenda 60.000,00 questi avrà diritto ad un differenziale pari a 40.000 euro. Tizio probabilmente si sarà illuso, da sé, credendo che oltre alle 100.000 euro avesse diritto, in più, alla rendita Inail e a poco valgono le sue lamentele in ordine al fatto che lui la rendita non la voleva anche perché 200 euro mensili non solo nulla di fronte ad avere l’intera somma : purtroppo Tizio se la dovrà rifare contro il legislatore e non potrà far altro che adattarsi alle regole. L’illusione quindi di un cospicuo risarcimento sparirà e Tizio otterrà si il dovuto interamente ma negli anni e resterà con l’amaro in bocca non capendo il perché la lesione se la debba tenere subito mentre il risarcimento dovrà essere dilazionato : magie dello Stato Italiano!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Prenota il tuo appuntamento online

Vai al calendario Prenota un appuntamento

Iscriviti alla newsletter

E riceverai una mail ogni volta che pubblicheremo un nuovo articolo.

Difendi i tuoi diritti

Come scegliere l’avvocato giusto per te in 5 semplici passi