Da oggi i padri, separati o divorziati, che non pagano l’assegno di mantenimento rischiano fino a un anno di carcere o una multa fino a 1.032 euro. È entrato in vigore l’art. 570 bis del codice penale che prevede il reato per chi si sottrare”agli obblighi di assistenza inerenti alla responsabilità genitoriale o alla qualità di coniuge”. Il reato può essere compiuto da un coniuge e viene sanzionato solo il mancato pagamento dell’assegno per il mantenimento dei figli dei genitori coniugati.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2015 STUDIOLEGALEBARTOLINI.COM

Realizzato da:  CityWeb Italy

SOCIAL: