IL PROBLEMA DELLE BADANTI : RIFLESSIONE DA UNA ESPERIENZA PERSONALE

Mi sono sentito di scrivere questo post volendo condividere una esperienza di vita vissuta che mi ha posto alcuni interrogativi. Non intendo generalizzare ma voglio solo raccontare una esperienza vissuta nel “mondo” delle badanti.

Il babbo della mia compagna ha avuto ed ha bisogno di una badante in quanto dopo una vita fatta di duro lavoro, la vecchiaia non è stata proprio delle migliori ed ha iniziato ad accusare dei malesseri tantochè ad oggi è completamente allettato. Per sostenere questa situazione si è reso necessario cercare una badante e da qui è iniziato l’incubo!

Prima di tutto mi sono reso conto che gli italiani non svolgono il lavoro di badante , settore che è completamente in mano agli stranieri e non vi sarebbe nulla di male se questi non vedessero molto spesso l’Italia come il Paese del ben godi: credenza mutuata dalla mia esperienza.

Una prima badante dopo il mese di prova, sapendo che eravamo intenzionati a metterla in regola  se ne usciva dicendo: ” non ci penso neanche! Io non voglio essere messa in regola perchè prendo la disoccupazione e non voglio pagare le tasse al vs. paese“!

La badante in questione è stata ovviamente cacciata con sdegno e ne è subentrata una nuova.

Questa nuova badante, durante il periodo di prova, non rispettava orari di lavoro e faceva come le pareva prendendo giorni liberi e ferie a suo piacimento: peccato però che quei giorni di ferie non poteva prenderserli dalla malattia anche l’assistito e quindi poichè vi era una persona che poteva sostituirla che era stata garantita da un conoscente, abbiamo deciso di affidarci a questa.

Inizia così nuovamente il periodo di prova con questa terza persona. Terminato il periodo di prova quando la badante ha saputo che dovevamo assicurarla la stessa se ne usciva con la solita frase e cioè che non voleva certamente pagare le tasse al nostro Paese e che stava tra l’altro percependo la disoccupazione; quindi o lavorava al nero oppure avrebbe trovato un altro posto tanto non è che il lavoro manca.

Ora a parte che stiamo ancora cercando una badante la riflessione viene spontanea.

Vi sono migliaia di italiani senza lavoro che ogni giorno lottano per portare un pezzo di pane alla loro famiglia e che essere assicurati è divenuto il loro sogno e dall’altro abbiamo persone che ci prendono per i fondelli. Vengono in Italia , non vogliono pagare le tasse, prendono la disoccupazione ( truffando lo Stato Italiano e quindi noi perchè vengono pagate con i nostri soldi) e non vogliono sentir parlare di essere messe in regola.

La situazione è allucinante!

Non posso certamente generalizzare e spero che sia stata solo sfortuna ma se tre indizi formano una prova, qui siamo sulla buona strada…..

Lo Stato Italiano massacra gli italiani con le tasse e vessazioni varie e non fa nulla in queste situazioni……ci si spiega così come mai siamo in un Paese al primo posto per la storia, per i beni culturali, per la musica, per la moda, per il cibo ma rientriamo nei paesi del terzo mondo per una miriade di cose….senza offesa per i paesi del terzo mondo che si sono trovati in questa situazione per le poche risorse del loro paese e non per l’imbecillità di chi li governa come nel nostro caso.

Sull’argomento vi invito anche a leggere questo articolo molto interessante: LEGGI ARTICOLO SU BADANTI E LAVORO A NERO

SCRIVETECI

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2015 STUDIOLEGALEBARTOLINI.COM

Realizzato da:  CityWeb Italy

SOCIAL: