Che fine fa il CONTO CORRENTE in caso di SEPARAZIONE?

Il blog dello Studio Legale Bartolini

Home » Blog » Diritto di Famiglia » Che fine fa il CONTO CORRENTE in caso di SEPARAZIONE?

CHE FINE FA IL CONTO CORRENTE IN CASO DI SEPARAZIONE?

Oggi ti voglio parlare del Tuo conto corrente. Che fine fa dopo la separazione nel caso sia in comune con il tuo o la tua ex?

Il problema che ci poniamo sussiste solo in caso di comunione legale dei beni in quanto se i coniugi sono in regime di separazione è ovvio che il conto corrente intestato ad uno solo dei coniugi appartiene a questi in via esclusiva.

Può anche essere che i coniugi siano in separazione dei beni ma abbiano un conto cointestato. In questo caso la via più semplice è quella di dividere quanto c’è sul conto a metà.

Nel caso, però, di stipendi con una notevole differenza, uno dei due coniugi può darsi che abbia versato somme maggiori sul conto. In questo caso si può giungere ad un accordo oppure dimostrare al giudice il maggior versamento chiedendo, di conseguenza, una divisione in base a quanto realmente versato sul conto.

In caso di comunione legale dei beni, invece, il saldo verrà diviso al 50% e questo anche se il conto corrente è intestato ad uno solo dei coniugi.

Come potrai aver già intuito un trucchetto che spesso viene attuato è quello di prelevare dal conto dei denari se non addirittura tutti prima della udienza di separazione.

Infatti, devi sapere che solo il denaro che rimane è oggetto di divisione!

Poiché prima della separazione i denari sul conto corrente intestato ad un solo coniuge sono solo di sua spettanza, sussistendo la comunione solo in caso di separazione, prima potrò farci quello che voglio.

Nel caso sia stato presentato ricorso per separazione da uno dei due coniugi e l’altro prelevi, invece, si potrà dimostrare in giudizio che questi ha prelevato in tempi sospetti e cioè al fine esclusivo di eludere il diretto dell’altro coniuge: la prova però come avrai già intuito e tutt’altro che facile.

Diversamente se uno ha il sentore che sia vicina la separazione ma nessuno dei due coniugi ha ancora presentato ricorso in tribunale, perché in questo caso varrà la regola che ti ho anticipato sopra e cioè potrai togliere tutti i denari sul conto per evitare la ripartizione al 50%.

Sicuramente la facilità o meno di questa operazione dipenderà anche dalla disponibilità economica e dai conti correnti presenti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

E riceverai una mail ogni volta che pubblicheremo un nuovo articolo.

Difendi i tuoi diritti

Come scegliere l’avvocato giusto per te in 5 semplici passi